Le società che non hanno svolto attività aziendale nel 2019 devono presentare una dichiarazione di inattività nel Registro delle imprese entro il 31 marzo 2020.

Gli imprenditori individuali che non sono soggetti a revisione legale dei conti, nonché gli imprenditori individuali che non hanno svolto attività nel 2019, NON presentano una dichiarazione di inattività.

Tutti gli enti non profit (associazioni, fondazioni, ecc.) di carattere privato o pubblico, che sono registrate presso l’Agenzia del registro e non hanno svolto attività nel 2019, devono presentare la dichiarazione di inattività nel Registro degli enti non profit entro il 31 marzo 2020.

Le ONG non registrate presso l’Agenzia del registro, che non hanno svolto attività nel 2019, devono pubblicare la dichiarazione tramite una rivista commerciale o Internet entro il 31 marzo 2020. La dichiarazione può anche essere pubblicata sul sito Web della rispettiva ONG.

Se nel 2020 non verrà svolta alcuna attività economica, le aziende e le ONG non presenteranno una nuova dichiarazione nei prossimi anni.

Per la presentazione della dichiarazione di inattività al Registro delle imprese e al Registro degli enti non profit sono richiesti i seguenti documenti:
  1. Applicazione, modello G3;
  2. Dichiarazione di inattività ai sensi dell’art. 38, par. 9, punto 2 della Legge sulla contabilità;
  3. Dichiarazione di inattività, in cui i dati personali, ad eccezione di quelli richiesti dalla legge, sono cancellati;
  4. Dichiarazione che le circostanze da registrare nel Registro delle imprese e nel Registro degli enti non profit sono vere e autentiche;
  5. Procura.

Poiché a marzo si formano lunghe code davanti agli uffici dell’Agenzia del registro, al fine di risparmiare tempo, si consiglia vivamente di inviare i documenti elettronicamente.

I documenti possono essere presentati personalmente dal rappresentante della rispettiva società o ONG (ad es. l’amministratore della società, il direttore esecutivo, ecc.).

L’avvocato può pubblicare la dichiarazione di inattività mediante una firma elettronica. In tal caso, non serve la procura notarile.

Il contabile delle società o degli enti non profit NON può presentare i documenti.

Non è dovuta alcuna tassa statale per la pubblicazione della dichiarazione di inattività nel Registro delle imprese e nel Registro degli enti non profit.

Entro il 30 aprile 2020, l’Agenzia del registro deve inviare all’Autorità fiscale nazionale un elenco delle società e delle ONG che hanno presentato la dichiarazione di inattività nel Registro delle imprese e nel Registro degli enti non profit. Le persone che non hanno adempiuto al loro obbligo di pubblicare la dichiarazione entro il termine stabilito subiscono multe gravi.

Inoltre, le società e le ONG che non hanno svolto attività nel 2019 hanno l’obbligo di dichiarare tali circostanze all’Istituto statistico nazionale entro il 30 aprile 2020.

Per farvi risparmiare tempo e sforzi possiamo presentare la dichiarazione di inattività della vostra azienda o ONG. Non dovete venire nel nostro ufficio! Contattandoci via e-mail: office@kgmp-legal.com o chiamaci al numero: +359 2 851 72 59.

Invia una richiesta

Contatti
Primo
Scorso