L’avv. Stefania Gicheva dallo Studio Legale “Kancheff, Gicheva, Marnikas and Partners” è stata tra i dieci avvocati bulgari selezionati per partecipare a un seminario di formazione internazionale di tre giorni sul progetto europeo Laweyrs4Rights, che si è tenuto il 20-22 febbraio 2020 presso la Corte di giustizia di Milano, Italia. Il programma mira ad accrescere la conoscenza della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea attraverso attività di formazione specifiche rivolte agli avvocati. Il progetto mira a promuovere la conoscenza del diritto europeo dei diritti umani e ad analizzare l’attuazione della Carta dei diritti fondamentali dell’UE a livello nazionale. Il seminario si è inoltre concentrato sul ruolo chiave degli avvocati per i diritti umani. Il programma è gestito dalla Bulgarian Lawyers for Human Rights Foundation in collaborazione con la Federazione Italiana Professionisti Liberali (Confprofessioni), l’Associazione nazionale forense (ANF), l’Ordine degli Avvocati di Milano, l’Università di Burgos, Spagna e gli avvocati spagnoli del General Councel (Consejo General de la Abogacia Española).

diritti fondamentali dell'UE

Il seminario si è concentrato su due temi principali: ricongiungimento familiare e antiterrorismo, analisi del quadro giuridico europeo e giurisprudenza dei tribunali dell’Unione europea. È stata inoltre presentata un’analisi della giurisprudenza italiana sull’attuazione della Carta dei diritti fondamentali dell’UE.

La formazione per avvocati di Bulgaria, Italia e Spagna è stata aperta dalla Sig.ra Tanya Dimitrova – Console Generale di Bulgaria a Milano. La prima giornata ha affrontato gli aspetti rilevanti della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea con docenti – avvocati dell’Ordine degli Avvocati di Milano, tra cui l’avv. Sylvia Belloni – Coordinatrice della Commissione per i diritti umani, consigliera ordine avvocati di Milano, att. Cinzia Calabrese, membro dell’Ordine degli Avvocati di Milano, coordinatrice della Commissione dell’Unione Europea.

Il tema della formazione del secondo giorno è stata la legge sull’immigrazione – protezione dei minori e ricongiungimento familiare. Tra gli oratori c’erano l’att. Vinicio Nardo – Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Milano, Dilyana Markova – Amministratore delegato del progetto Lawyers4Rights, avvocato dell’associazione degli avvocati di Sofia, Maria Gancheva – Responsabile delle politiche di comunicazione per il progetto Lawyers4Rights, Avv. Alessia Di Pascale – Professore, Università degli Studi di Milano e prof. Giulia Tiberi, Professore all’Università dell’Insubria, nonché avvocati dell’Ordine degli Avvocati di Milano.

La terza giornata della formazione è stata dedicata al tema “Il terrorismo – i diritti di indagati e imputati nel corso delle indagini” con relatori: Stefano Dambruso – Giudice, Prof. Emilio De Capitani – Direttore esecutivo del gruppo di esperti europei sui diritti fondamentali, avv. Mathia Ferrero – Membro del Comitato per i Diritti Umani dell’AC Milan, avv. Alessandro Provera – Ricercatore presso l’Alta Scuola “Federico Stella” sulla giustizia penale, Università Cattolica e avv. Paola Regina – Avvocato a Milano, Specialista in diritto internazionale.

Durante il periodo di formazione, i partecipanti hanno preso parte alla presentazione di un progetto speciale – DECALOGO, una guida bulgaro-italiana per gli avvocati che assistono i cittadini colpiti dalla violenza, che si è svolta il 20 febbraio 2020 presso il Consolato Generale di Bulgaria a Milano. Il Decalogo ha praticamente assistito sia gli avvocati della Bulgaria e dell’Italia, sia tutti gli altri attori coinvolti nella lotta contro la violenza. Questo strumento practico è utile anche per i cittadini bulgari che hanno sofferto di ogni forma di violenza e  abuso personale.

Gli avvocati bulgari, italiani e spagnoli continueranno a scambiarsi conoscenze sull’attuazione della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea e a utilizzare questo atto europeo come base per proteggere i diritti dei cittadini.